RICERCA
news
Una banca che pensa come te.

Da più di cinquant'anni la Banca di Credito Cooperativo Abruzzese sostiene l'economia del territorio, sempre vicina alle esigenze della comunità di cui è parte integrante, attraverso un dialogo trasparente che si fonda sui valori della cooperazione e del localismo.

 
Ultime dal territorio
13/12/2010
PESCARA, PRIMA CANDELINA PER IL PONTE DEL MARE
L’8 dicembre 2009 vedeva la luce un nuovo simbolo di una città reduce dalla ribalta dei Giochi del Mediterraneo e pronta a lanciarsi nel futuro. Il Ponte del Mare, pedonabile con pista ciclabile, oltre a congiungere la riviera nord e la sud del fiume Pescara e offrire un valido collegamento a piedi o in bici, con le sue linee moderne è stato riempito di significati che vanno ben oltre la semplice costruzione. E’ stato idealmente considerato un trait-d’union tra i popoli del mediterraneo, un elemento che avvicina nazioni e culture. Con i suoi 466 metri di lunghezza tra le spalle ed i 172 di luce dell'impalcato sospeso, è il più grande ponte ciclo-pedonale italiano ed uno dei maggiori d'Europa. Sempre sul piano dei numeri, la pendenza della rampa pedonale non supera il valore dell’8%, accessibile a tutti, come previsto anche dalla normativa per le rampe idonee ai portatori di handicap in carrozzina, la parte ciclabile ha una pendenza media del 7%. Dunque, un biglietto da visita di tutto rispetto per una Pescara che ribadisce il suo ruolo centrale nello sviluppo economico-finanziario dell’Abruzzo.