RICERCA
Il Gruppo
 

Differenti per valori

dadi.GIFLe BCC-CR sono banche locali, radicate sul territorio. Questo vuol dire che le loro radici e la loro vitalità nascono dal territorio e al territorio ritornano.

In Italia l’articolazione locale del sistema del credito, in linea generale, si adatta alla struttura produttiva del Paese, il cui dinamismo è garantito soprattutto da imprese di piccola o media dimensione (il 98,12% delle imprese italiane ha meno di 20 addetti, con una media di 3,8 addetti per impresa). Ed è questo l’ambiente più tipico delle BCC, che tradizionalmente hanno nelle famiglie e nella piccola e media impresa i propri interlocutori privilegiati.

Caratteristiche distintive

La specifica vocazione ad operare nei mercati locali, unita ad un assetto istituzionale che implica i principi cooperativistici ed il vincolo della mutualità, caratterizza l’essenza delle BCC-CR.

La natura cooperativa delle BCC si riscontra nella presenza del principio “una testa, un voto” e nell’obiettivo sociale del perseguimento del benessere dei soci; l’ispirazione mutualistica è principalmente riconducibile al limite posto all’operatività con non soci e al principio dell’indivisibilità degli utili capitalizzati; la vocazione locale è sancita dalla specializzazione territoriale acquisita nel corso di oltre un secolo di storia e da precisi vincoli amministrativi all’estensione delle aree di competenza.

Le BCC-CR sono dunque banche particolari, differenti, originali a partire dall’obiettivo stesso che si prefiggono. Obiettivo che non si limita alla massimizzazione dei profitti tout court (o alla minimizzazione dei costi) perseguita dalle banche commerciali, ma può essere sostanzialmente individuato nell’assicurazione di un vantaggio ai soci e alle comunità locali.

In questa ottica, il rafforzamento della dotazione patrimoniale è strumentale ad assicurare una stabilità di lungo periodo.

Al raggiungimento di tale obiettivo contribuiscono aspetti peculiari del modus operandi delle BCC-CR: il controllo reciproco (peer monitoring), l’applicabilità di sanzioni sociali all’interno della comunità di riferimento, l’interazione di lungo periodo tra i soci-clienti e la banca stessa.

L’attività economica

La BCC-CR è una banca con una doppia anima: svolge la funzione di intermediario creditizio – con la fondamentale attività di raccolta di risparmio e di finanziamento – e di impresa a responsabilità sociale. Questo vuol dire che offre tutti i servizi bancari tipici del mercato creditizio e delle altre banche. Ma presenta, rispetto alle altre banche, alcune specificità.

La BCC-CR offre ai propri soci servizi creditizi e finanziari a condizioni vantaggiose, rende cioè più facile l’accesso all’offerta anche agli operatori minori, che notoriamente incontrano maggiori difficoltà nell’ottenere ascolto.

La BCC, inoltre, banca a vocazione locale, si rivolge soprattutto alla comunità in cui è insediata e impiega le risorse laddove le raccoglie, creando così un circolo economico virtuoso in cui si possono inserire anche i piccoli e piccolissimi operatori. Sul territorio, oltre all’operatività, si concentrano anche il potere decisionale e il complessivo interesse della banca. La BCC-CR è una banca locale non in senso generico, ma in quanto appartiene, integralmente, ad un luogo definito.

 

Crediper
prestito crediper
 
Ultime dal Territorio
03/03/2017
Anche quest’anno l’organismo della Banca di Credito Cooperativo ha aderito, con ...
 
Fondo garanzia PMI
Fondo di garanzia per le PMI