RICERCA
Una banca che pensa come te.

Da più di cinquant'anni la Banca di Credito Cooperativo Abruzzese sostiene l'economia del territorio, sempre vicina alle esigenze della comunità di cui è parte integrante, attraverso un dialogo trasparente che si fonda sui valori della cooperazione e del localismo.

 
25/02/2011
Il Credito Cooperativo ha aderito a "M'illumino di meno"
Il Credito Cooperativo, nell’ambito del Progetto Ecoday, ha aderito per il terzo anno consecutivo all’iniziativa “M’illumino di meno” promossa dalla trasmissione “Caterpillar” di RaiRadio2, che ha invitato a spegnere luci e dispositivi elettrici non indispensabili nella giornata di venerdì 18 febbraio e, più in generale, ad adottare comportamenti virtuosi sul piano del risparmio energetico.
 
Sono state molte le Federazioni Locali delle BCC e le singole Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali che hanno risposto all’invito, dando spazio alla fantasia nell’ideare modi originali di partecipare all’iniziativa.
Sono state spente luci, apparecchiature non indispensabili, insegne luminose delle sedi e delle filiali. Sono stati distribuiti a clienti e soci “decaloghi energetici”, organizzati pranzi a “Km zero”, distribuite lampadine a basso consumo, ecc.
 
Quest’anno, inoltre, poiché si è trattato di una edizione speciale dedicata ai 150 anni dell’Unità d’Italia, alcune BCC hanno esposto ed illuminato con led la bandiera tricolore, mentre altre hanno deciso di accendere tre led (bianco, rosso e verde) alimentati con i pannelli solari, proiettandone le luci sulla facciata.
Nel Centro Direzionale di Lucrezia Romana, a Roma, dove hanno sede Federcasse e le Società del Gruppo Bancario Iccrea, sono state spente le insegne e altri dispositivi, per un risparmio totale di  energia di 650 Kwh.
 
L’attenzione ai temi della tutela dell’ambiente è particolarmente elevata nelle Banche di Credito Cooperativo in quanto espressione diretta delle comunità locali. A questo proposito si ricorda - ad esempio - che negli ultimi due anni due BCC (la Cassa Rurale di Treviglio ed il Credito Trevigiano) hanno vinto il prestigioso “Green Global Banking Award” e che la BCC della Maremma può vantarsi di aver realizzato la prima agenzia bancaria “ad impatto zero” grazie all’utilizzo dei più moderni criteri di bioedilizia.
 
Più in generale, il sistema delle BCC può anche contare sul supporto tecnico organizzativo del progetto “Le BCC per Kyoto” gestito e coordinato da Bit Spa (Banca per gli Investimenti sul territorio) per contribuire a ridurre il loro impatto ambientale. L’iniziativa prevede una serie di interventi: audit energetico per la sede della banca e delle eventuali filiali; formazione del personale a contatto con la clientela, in particolare riguardo la legislazione e la normativa relativa alle fonti rinnovabili e al risparmio energetico; organizzazione di convegni a scopo divulgativo sui temi del risparmio energetico e delle fonti rinnovabili; acquisto di kit personalizzati per il risparmio energetico da distribuire gratuitamente ai propri soci/clienti.
 
Va infine ricordata la convenzione tra Credito Cooperativo e Legambiente (operativa dal 2007) per la diffusione, attraverso finanziamenti agevolati delle BCC, di forme di energia rinnovabile ed alternativa a favore di famiglie e piccole e medie imprese.
 
Hanno aderito:
 
CR di Rivarolo Mantovano
Brochure e poster esposti nelle filiali, pubblicazione della notizia sul sito internet della banca e sui monitor di tutte le agenzie.
 
BCC Leverano
Pubblicazione della notizia sul sito internet della banca. Sui totem di tutte le filiali sono stati inseriti logo e locandina del “decalogo energetico”, che dal 9 al 18 febbraio viene distribuito in tutte le filiali. Pubblicazione sul periodico “BancAmica Informasoci” di un approfondimento sulle rinnovabili e sul modo "diverso" di fare energia e risparmio. Esposizione di un contatore che indica la produzione di Kw dell’impianto fotovoltaico posto sul tetto della sede e la riduzione di anidrite carbonica. Il 18 febbraio, alla chiusura, in tutte le filiali resteranno accese solo le luci di emergenza e quelle necessarie al sistema di videosorveglianza.
 
BCC Castenaso (Bologna)
Luci spente il 18 febbraio dalle 18,00 ed illuminazione di una bandiera tricolore sul terrazzo della Sede con luci bianche rossi e verdi.
 
BCC di Pontassieve
Il 18 febbraio resteranno accese le sole luci indispensabili e, nella pausa pranzo, fotocopiatrici e stampanti resteranno spente. L’evento sarà pubblicizzato sui monitor delle filiali e con la distribuzione dei decaloghi sull’utilizzo delle rinnovabili.
 
Banca della Bergamasca Credito Cooperativo
Il “decalogo energetico” - stampato con inchiostro ecologico su carta riciclata – verrà  consegnato a tutti i clienti.
 
BCC Vicentino - Pojana Maggiore
L'invito per tutti è quello di leggere il decalogo, di esporre le locandine in filiale, di spegnere le luci e le apparecchiature non strettamente necessarie all'operatività, di sensibilizzare la clientela alla giornata del risparmio energetico anche con messaggi nel sito web e nel totem multimediale. Inoltre si cercherà di diffondere il messaggio di risparmio energetico anche nelle scuole.
 
BCC San Giovanni Rotondo
La BCC ha deciso di accendere tre led (bianco, rosso e verde) alimentati con un pannello solare, che saranno visibili sulla facciata della sede.
  
BCC di Sesto San Giovanni
La BCC ha reso visibile l’iniziativa sulla intranet aziendale. Inoltre è stato pubblicato un comunicato stampa sul sito internet, sono state esposte le locandine presso tutte le nostre filiali e distribuita una brochure alla nostra clientela.
 
CR di Binasco Credito Cooperativo
Spegnimento delle luci e dei dispositivi elettrici non necessari alla sicurezza nelle ore di chiusura della banca, affissione delle locandine dell’iniziativa e distribuzione del “decalogo energetico”.  Inoltre, l’iniziativa è pubblicizzata sul sito della banca.
 
Emil Banca Credito Cooperativo
Venerdì 18 febbraio, dopo l’orario di chiusura, saranno spente le luci delle insegne di tutte le filiali e della sede generale a Bologna. Per tutta la giornata, inoltre, in alcune filiali sarà distribuita una lampadina a basso consumo.
 
BCC del Garda
Dalle ore 18.00 del 18 febbraio spegnimento del 50% dell'illuminazione esterna, dimezzando i consumi. Le filiali hanno aderito alla iniziativa portando la temperatura dei locali a 18 gradi e spegnendo tutte le apparecchiature in stand-by. Laddove è stato possibile, sono state spente le luci interne che solitamente restano accesa durante la notte e le insegne esterne, con eccezione di quelle volte a garantire una adeguata illuminazione al punto di prelievo bancomat.
 
BCC di Filottrano
 
Banca Suasa Credito Cooperativo – Mondavio
 
BCC Banca di Anghiari e Stia - Anghiari
 
BCC di Cremeno
 
CR di Treviglio
 
Banca di Cherasco Credito Cooperativo
 
BCC Fiumicello Aiello
 
BCC Pordenonese
 
BCC Signa
 
BCC Staranzano
 
BCC Ostra Vetere
 
BCC Monterenzio
 
BCC Calcio e Covo
 
BCC Vicentino
 
Banca di Udine Credito Cooperativo
 
Banca Adige Po Credito Cooperativo Lusia
 
BCC Pitigliano
 
BCC della Romagna Occidentale
           
Credito Cooperativo Ravennate e Imolese
 
BCC Ripatransone
 
BCC Carnia e Gemonese
 
Credito Trevigiano BCC
 
Cedecra
  
Federazione Puglia e Basilicata delle BCC
 
Federazione Toscana delle BCC
 
Federazione Lombarda delle BCC
 
Federazione Friuli Venezia Giulia delle BCC
 
Federazione Lazio Umbria Sardegna delle BCC
 
Federazione Emilia-Romagna delle BCC
 
Associazione iDEE
 
Federcasse
 
Iccrea Banca
 
Iccrea Holding
 
BCC Solutions
 
BCC Multimedia
 
Banca Agrileasing
 
Ecra
 
Fondo di Garanzia degli Obbligazionisti del Credito Cooperativo
 
Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo
Crediper
prestito crediper
 
Ultime dal Territorio
03/03/2017
Anche quest’anno l’organismo della Banca di Credito Cooperativo ha aderito, con ...
 
Fondo garanzia PMI
Fondo di garanzia per le PMI