RICERCA
Una banca che pensa come te.

Da più di cinquant'anni la Banca di Credito Cooperativo Abruzzese sostiene l'economia del territorio, sempre vicina alle esigenze della comunità di cui è parte integrante, attraverso un dialogo trasparente che si fonda sui valori della cooperazione e del localismo.

 
09/11/2010 Ultime dal territorio
LA BCC HA SOTTOSCRITTO IL NUOVO ACCORDO CON LEGAMBIENTE
E’ stato sottoscritto il nuovo accordo con Legambiente per la diffusione dell’uso delle energie rinnovabili.
L’accordo è finalizzato a promuovere e favorire l’utilizzo dell’energia prodotta da fonti rinnovabili come ad es.: impianti solari, fotovoltaici, eolici, mini-idroelettrico, biomasse e minicogenerazione  mediante interventi finanziari a condizioni agevolate.
Il nuovo accordo rispetto al precedente ha ampliato gli interventi finanziabili suddividendoli per linee di prodotto:
Linea rinnovabili ed efficienza
Linea Casa Ecologica
Linea Risparmio Idrico
Linea Mobilità Sostenibile

Per tutte le tipologie di investimento è prevista l’applicazione di un tasso di particolare favore. Il tasso fissato è pari ad Euribor 6 mesi maggiorato di uno spread pari a 1,50% con la possibilità di introdurre un tasso floor.
La concessione dei finanziamenti è sempre subordinata oltre che alla valutazione del merito creditizio del richiedente da parte nostra,  anche al giudizio sulla fattibilità tecnica espresso da Legambiente che valuterà i singoli progetti oggetto delle richieste a noi pervenute.
Il finanziamento concesso avrà la forma tecnica di uno scoperto di conto corrente per la durata di 2 anni in modo da permettere il completamento dell’investimento in attesa delle fasi di collaudo necessario per l’incasso degli eventuali contributi in conto capitale.

Trascorsi i primi 24 mesi, lo scoperto verrà trasformato in finanziamento a rimborso rateale per la durata che varia da un minimo di 5 anni ad un massimo di 20 anni in relazione al tipo di investimento che si andrà a finanziare.
L’importo massimo dei finanziamenti ammissibili è fissato in 200.000 euro con la determinazione di un plafond massimo da utilizzare per questa tipologia di prestiti.
La convenzione scadrà il 30 settembre 2013.

Le principali condizioni per l’accesso al credito sono le condizioni:
Destinatari:privati, famiglie e liberi professionisti
Tasso: variabile indicizzato Euribor 6 mesi maggiorato di uno spread pari a 1,50 p.p. con un minimo pari al 2,70%.
Garanzie: vale il principio che la richiesta viene valutata a prescindere dall’ eventuale contributo del Gse ( per il fotovoltaico) pertanto le garanzie saranno determinate caso per caso.
Per qualsiasi informazioni le nostre filiali sono a disposizione.
Crediper
prestito crediper
 
Ultime dal Territorio
03/03/2017
Anche quest’anno l’organismo della Banca di Credito Cooperativo ha aderito, con ...
 
Fondo garanzia PMI
Fondo di garanzia per le PMI